Intanto grazie infinite a tutte le persone che si soffermano sulle mie riflessioni. Tutti i vostri commenti mi aiutano ancora di più a comprendere…..grazie!

Quando finisce un amore, una piccola parte di noi se ne va. Si è come costretti dagli eventi della vita a ricominciare tutto da capo. Magari non ci accorgiamo che un lato del nostro carattere si è modificato per andare incontro alla persona che avevamo prima, e così, rimaniamo un po’ spiazzati, quando incontriamo un altro possibile amore. È molto difficile che tutto vada per il verso giusto, le delusioni sono dietro l’angolo….con quella triste sensazione di avere di fronte una persona che non va bene per noi.

In realtà credo che, quando finisce un amore, si sia come costretti a morire, ovviamente nel senso metaforico della parola. Forse hanno ragione quelle persone che decidono di stare un po’ sole, quasi per ricomporsi, anche se l’istinto della maggior parte di noi, credo sia quello di buttarsi tra le braccia della prima persona incontrata. Forse è necessario cercare di comprendere quale sia la nostra vera natura, e il punto fino al quale ci siamo spinti oltre.
Muore un personaggio che non siamo noi, ma quello che siamo diventati stando con quella persona amata.
È la lotta terribile contro quella solitudine che diviene quasi insopportabile, che piano piano ci porta alla riscoperta di noi stessi. Credo che i guai in una relazione, comincino proprio nel momento in cui per amore andiamo contro la nostra natura. Non è facile rendersene conto.
“Ero io” è il titolo di questo film.
Ma ora sono un altro !
Io, per esempio, sono morto nel 1995. Poi sono rinato nel 2000, dopo avere incontrato una persona semplice, sincera e allegra. Entrambi avevamo alle spalle una bella burrasca sentimentale, ed entrambi abbiamo deciso di sorprenderci a vicenda con musica e viaggi insieme, nella più totale spontaneità. Il ricordo di quell’amore di rinascita, lo definirei così, rimarrà per sempre nella memoria di entrambi. Finì anche quello, per colpa delle solite persone invidiose che sono sempre pronte ad interferire all’interno di una coppia nel momento in cui vedono gli altri troppo felici. State sempre molto attenti ai finti amici…..
È triste dirlo, ma fu un amore transitorio, comunque un amore che mi fece credere ad un futuro migliore.
L’incontro giusto avvenne qualche anno più tardi…..e così iniziò finalmente la meritata rinascita, ovvero quella di una persona che si era sempre comportata bene e che non aveva mai giocato con i sentimenti altrui.
Oltre alla chitarra, con un po’ di lezioni, imparai a suonare anche il pianoforte. Uno strumento che mi affascinava fin da quando ero bambino.
Ero io…..ero a Padova…..ero un pianista innamorato….